Il nostro B&B si pone nel cuore del territorio Piceno, a metà Strada tra Ascoli Piceno e Civitella del Tronto.

Scopri queste perle delle Marche

Ascoli Piceno - mappa

Ascoli Piceno – ITA

Chiamata la città del travertino e delle cento torri, orgoglio per l’intera penisola, a pochi passi dal mare e dalla montagna sorge Ascoli Piceno. Con un centro storico tra i più ammirati della regione, è un piccolo comune di circa 49.000 abitanti e vanta un’atmosfera medievale tra le più suggestive d’Italia. Resa una perla rara grazie alle torri che punteggiano la città, un tempo antiche fortezze difensive, e alle architetture che custodisce come gioielli, la città è circondata su tre lati dai fiumi Tronto e Castellano. Capitale dei Piceni, venne fondata proprio dai Sabini che furono guidati da un picchio, uccello sacro a Marte, durante una delle loro migrazioni e che proprio qui si sarebbero fusi con altre popolazioni, dando origine a questo popolo. In seguito la città subì per lungo tempo la dominazione dei romani e le invasioni dei barbari; fu sottoposta a una crudele dittatura per mano di Francesco Sforza fin quando nel 1860 venne annessa al regno d’Italia. Oggi è considerata una delle più belle mete turistiche con la giusta dose di svago e relax. COSA VEDERE Ogni luogo nel centro di Ascoli Piceno racconta la storia della sua trasformazione e delle persone che da sempre l’hanno vissuta ed abitata. Da non perdere Piazza del Popolo, vero cuore pulsante della città, in cui moderno e passato convivono in completa sintonia. È qui che si affacciano i maggiori luoghi di interesse come l’antico Palazzo dei Capitani, lo storico Caffè Meletti e la Chiesa di S. Francesco. Altro fulcro è Piazza Arringo, la più antica di Ascoli, dove si eleva il Palazzo dell’Arengo sede della pinacoteca civica, il Battistero di San Giovanni e la Cattedrale di Sant’Emidio, patrono della città. Da non dimenticare, non molto lontano dal fervore cittadino, la meravigliosa chiesa di Sant’Emidio alle Grotte, interamente costruita nella pietra, ove secondo la leggenda il santo patrono avrebbe depositato le sue spoglie dopo la sua decapitazione.

Civitella del Tronto – ITA

Considerato uno dei borghi più belli d’Italia, affascinate e suggestivo, Civitella del Tronto è un piccolo comune di circa 5.000 abitanti a nord dell’Abruzzo. Immersa nella splendida cornice dei Monti della Laga e facente parte del Parco Nazionale del Gran Sasso, le sue origini sono antichissime, fin dalla costruzione della sua Fortezza che avvenne intorno al 1564. Quest’ultima è tutt’oggi considerata una delle più grandi e importanti opere di ingegneria militare d’Europa, grazie alla sua forma ellittica con un’estensione di 25.000 mq e una lunghezza di oltre 500 mq. La rocca aragonese, sorta sui resti di un rudere medievale, fu resa più sicura a partire con Filippo II d’Asburgo. Nel corso degli anni subì anche la dominazione dei Borboni, fin quando nel 1861 la Fortezza venne abbandonata e venne saccheggiata per opera degli stessi abitanti di Civitella del Tronto. Oggi la struttura è visitabile grazie ad una importante opera di restauro. Altri luoghi di notevole interesse sono il Santuario di Santa Maria dei Lumi, che ospita una chiesa e un convento, l’Abbazia di Santa Maria in Montesanto e, per gli amanti della natura e di magnifici paesaggi, le grotte e gli eremi visibili lungo il percorso nella riserva naturale delle Gole del Salinello.

Ascoli Piceno – ENG

With a continuous history dating from the Sabine tribe in the 9th century, Ascoli (as it's known locally) is like the long-lost cousin of ancient Rome and a small Marchigiani village, heavy on history and food. Weary legs will appreciate its lack of hills and all travellers will appreciate its historical riches, excellent pinacoteca, one of Italy's unsung perfect piazzas and the calorific veal-stuffed fried olive treat (olive all'ascolana).